MariKa, video intervista

MariKa

 

Non sono debole, per aver superato tutto, io sono fortissima

Quindi, ho fatto il mio percorso: mi sono sottoposta a psicologi, psichiatri, Ho usato anche psicofarmaci. Ma ho cominciato a stare veramente bene con la lettura, e sono diventata poetessa, scrittrice disegnatrice ed editrice di me stessa. Poi ho ricostruito da sola ben sette volte il mio sito, e adesso ditemi voi, cioè, una persona come me, che fa tutto: io mi sono ricostruita addirittura i mobili in casa. I computer che avevo rotto, li ho ricostruiti io. Io sono stata in grado di ricostruire il mio secondo libro che era andato completamente distrutto con la perdita di due hard disk, dei dati su due hard disk. Io l’ho ricostruito integralmente, ok, poi, il mio primo libro, “marionetta” è apparso insieme alle mie poesie su una magicamente su una sd card, mentre il libro io l’ho dovuto ricostruire. Quindi io mi son ricostruita il libro, io ho provveduto a pubblicarlo perché voi sapete che anche on line sono degli strumenti gratuiti che ti permettono di pubblicare gratuitamente.

 

Sotto sfratto per due anni e mezzo: i diritti umani

Quindi io faccio tutto da sola. Non solo. Voi dovete sapere che io ho avuto anche un altro periodo molto brutto: io sono stata sotto sfratto per due anni e mezzo. E ora sono all’interno dell’associazione SocialLogBologna . Che è un’associazione che difende le persone dagli sfratti. Quindi io sono stata sotto sfratto mi, hanno aiutata e io da allora, quindi, oltre a fare tutto questo, quindi poetessa, scrittrice, disegnatrice… io difendo gli altri dagli sfratti.

 

Ditemi voi ora…

Adesso ditemi voi se una persona forte come me, non meriti di vedere i propri figli. Cosa che attualmente, perché non c’è nessuna ordinanza restrittiva, nulla di nulla, solo che quando sono stata male mi è stata fatta firmare una carta, per cui la mia ex, è lei che si occupa in toto dei bimbi.  

 

Il diritto di visita del padre: (PAS) Sindrome da alienazione parentale

La ex sta impedendo il diritto del padre. Tale comportamento è noto in ambito giuridico come (PAS), cioè “sindrome da alienazione parentale”: il progressivo allontanamento dell’altro genitore dai figli. Tale condizione è in grado di provocare una sorta di scissione interna nel figlio/figlia, tra due rappresentazioni opposte del genitore: da un lato, quella positiva, legata alle esperienze di condivisione e scambi affettivi realmente vissute e sperimentate; dall’altro, una rappresentazione negativa e persecutoria delle squalifiche e dalle denigrazioni operate dall’altro genitore. Tali dinamiche sono in grado di produrre nei figli disturbi dell’empatia e del pensiero sino all’instaurarsi di un vero e proprio disturbo dissociativo dell’identità (DDI), o di tratti di personalità paranoicali. In tal senso, il coinvolgimento in un’alienazione parentale, costituisce un grave fattore di rischio per l’instaurarsi di problematiche di interesse psicopatologico e psichiatrico nell’adolescenza e nell’età adulta.

 

Ed è così che “i peccati dei genitori ricadono sui figli”

La ex sta creando nei figli le basi per l’instaurarsi delle stesse patologie di cui ho sofferto io (consapevolmente, o inconsapevolmente?).

 

Una ex arrabbiata, o ignorante?

Quindi mi viene impedito attualmente di vedere i bambini, da una ex che è sicuramente arrabbiata, perché è delusa, offesa, per cui ha la sua sofferenza passata, anche magari presente: nessuno le vuol togliere quella che è o è stata la sua sofferenza. Mi viene impedito di vedere i miei figli.  

 

La mia ex è invitata gentilmente a farmi vedere i figli

Questo, come ho detto prima, questo video non ha il solo scopo di presentarmi, ma è quello, ha quello anche di cominciare la mia battaglia per il riavvicinamento dei figli. Per cui chiedo gentilmente alla mia ex: è invitata gentilmente a farmi vedere i bambini.

 

Lo scopo del video e dell’articolo: un like e una condivisione

E quindi, a questo punto, voi che vedete il video io cosa posso chiedervi? Io non sono ricca. Io adesso sono in una casa che gentilmente il comune mi ha dato in concessione temporanea: a luglio c’è la possibilità che venga sbattuta fuori, perché il contratto è temporaneo, di transizione, e quindi voi cosa potete fare per aiutarmi? Questo video, io non sono ricca, per cui lo potrò postare solo ed esclusivamente sui canali gratuiti. Voi mi potete aiutare con un like e una condivisione, affinché video diventi subito virale perché io non ho la possibilità di combattere per i miei diritti. Quindi voi condividendo, mi aiuterete a portare avanti quella che è la mia battaglia e potrete anche conoscermi meglio.

Continua…

Seguimi

Rimani aggiornato

Author: MKDeS

Lascia un commento