“Poesia d’amore (1)”, poesia

 

CopyRight & CopyLeft

Vi ricordo che le opere sono di proprietà (CopyRight) dell’autrice che ne detiene tutti i diritti. 

Per quanto riguarda le poesie pubblicate in forma libera (articoli e anteprime del libro di poesie), vige il seguente CopyLeft:

  • è ammessa la libera circolazione nel solo ambito privato. A tale scopo, vanno sempre indicate fonte e autrice dell’opera;
  • la pubblicazione su siti, articoli e libri, come anche per scopo commerciale e rappresentativo (teatro, in presenza di pubblico, etc.), è tassativamente vietata se non dopo esplicita autorizzazione dell’autrice.

Per qualsiasi altra informazione e dubbio, siete invitati a contattarmi all’indirizzo @mail: [email protected] .

 

“Poesia d’amore1”

Fugge il mio CUORE,
in queste poesie d’AMORE,
ancor di più la mia mente,
che in queste poesie si perde.

 

Pensando a TE,
è facile descrivere,
quando in fondo sia,
la natura semplice.

 

Due semplici persone,
con due passati assai diversi,
guardarsi negli occhi,
e sentirsi dispersi.

 

Dispersi nella notte,
e nell’universo,
guardarsi negli occhi,
e re-incontrarsi adesso.

 

L’universo ha le sue stelle,
i suoi pianeti e il firmamento,
ma guardo nei tuoi occhi,
ed io mi sento persa dentro.

 

Tu sei la mia stella,
ma una stella più di TE non brilla,
sei come nelle favole,
un AMORE quasi irraggiungibile.

 

Ma basta un destriero
e tutto diventa così semplice,
il mio destriero è l’AMORE,
è stai sicura, prenderò il tuo CUORE.

 

Il tuo CUORE,
duro come queste parole,
che sanno solo dire:
AMORE.

 

L’AMORE che non so descrivere,
l’AMORE che fa male,
l’AMORE che ci unisce,
l’AMORE che ci rende uguale.

 

Uguale si adesso,
perché quando guardo TE,
io mi sento ….. (persa).

 

La rima che non viene,
la rima che sparisce,
la rima che solo nelle favole
alcune volte rende triste.

 

Ma basta con le favole,
questa è una poesia d’AMORE,
creata con un solo intento:
ferire il tuo CUORE.

 

Che per poter guarire,
dovrà avere un solo scopo:
chiedere clemenza,
e dovrà guardare la danza.

 

La danza del mio CUORE,
e rispondere con una sola parola:
(AMORE)

 

Realizzazione

La primissima poesia scritta (2009): non ha mai necessitato d’essere revisionata dall’autrice.

 

Il tema  

L’amore sempre al centro dell’estro creativo.

 

Pubblicata

La poesia è stata pubblicata per la prima volta su FaceBook, ed è stata recitata all’Arci Scuotivento di Monza.

 

Interpretazione

Tranne per due parole (avrei anche potuto ometterle in quanto facili da intuire), l’autrice lascia la poesia alla libera e spontanea interpretazione.

 

Il “flusso dell’artista” meglio conosciuto come “flusso di coscienza”

Il “flusso” è una condizione tipica e impareggiabile, ove uno o più avvenimenti, scatenano emozioni irripetibili e che sfociano infine, in una creazione unica. Quando arriva il flusso, non esiste l’artista, ma solo un fiume di parole dettate dall’estro. La poetessa in questo caso, ha il sol compito di trascrivere le emozioni percepite.

 

Inclusa

Potete trovarla nell’anteprima del libro di poesie, “Poesie d’odio e d’amore per un mondo senza più un briciolo di quore”.

Seguimi

Rimani aggiornato

Author: marika

Lascia un commento